Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Regolamento del concorso

Articolo 1: Tema del concorso

Il Parlamento europeo e la Fondazione del premio internazionale Carlo Magno di Aquisgrana invitano i giovani di tutti gli Stati membri dell'UE a partecipare a un concorso sullo sviluppo dell'UE, l'integrazione e questioni relative all'identità europea.

Il "Premio europeo Carlo Magno della gioventù" è conferito a progetti che:

  • promuovano la comprensione europea e internazionale;
  • favoriscano lo sviluppo di un sentimento comune dell'identità e dell'integrazione europea;
  • servano da modello di comportamento per i giovani che vivono in Europa e offrano esempi pratici di cittadini europei che vivono insieme come una sola comunità.

I progetti possono incentrarsi sull'organizzazione di vari eventi per i giovani, scambi di giovani o progetti online con una dimensione europea.

Articolo 2: Termine per le candidature

Il termine per la presentazione delle candidature è il 15 febbraio 2016. Gli appositi moduli sono disponibili sui siti web del Premio europeo Carlo Magno della gioventù (www.charlemagneyouthprize.eu).

Per ulteriori informazioni riguardanti il concorso, si prega di rivolgersi alla segreteria del Premio europeo Carlo Magno della gioventù all'indirizzo ECYP2016@ep.europa.eu.

Articolo 3: Requisiti per la partecipazione

I candidati devono avere un'età compresa tra i 16 e i 30 anni.

I partecipanti devono essere cittadini o residenti di uno dei 28 Stati membri dell'Unione europea.

I partecipanti possono candidarsi individualmente o in gruppo; nel caso di progetti multinazionali o di gruppo, il progetto può essere presentato in un solo paese.

Le candidature sono ammesse in tutte le lingue ufficiali dell'Unione europea.

I progetti presentati al concorso devono essere stati avviati e:

a) essere stati conclusi nel corso dell'anno civile (12 mesi) che precede l'attuale termine per le candidature, o
b) essere ancora in corso.

Tutte le candidature devono contenere le seguenti informazioni:

  • Cognome e nome del candidato e (se del caso) nome dell'organizzazione
  • Paese di residenza
  • Cittadinanza
  • Data di nascita
  • Indirizzo e-mail
  • Numero di telefono
  • Sito Internet (se del caso)
  • Titolo del progetto
  • Sintesi in inglese, francese o tedesco
  • Descrizione completa del progetto
  • Dichiarazione sui finanziamenti UE (se del caso)

Saranno accettati unicamente i progetti presentati mediante formulario online.

Articolo 4: Esclusione dalla partecipazione

Sono inammissibili (non saranno accettati) i seguenti progetti:

  • progetti presentati da persone che lavorano nelle istituzioni europee e in seno alla Fondazione del Premio Internazionale Carlo Magno di Aquisgrana;
  • tesi e pubblicazioni accademiche;
  • progetti finanziati per più del 50% da istituzioni dell'UE, ad eccezione dei casi in cui tali finanziamenti siano destinati esclusivamente al lancio iniziale del progetto o le spese correnti di un programma, come i costi per i partecipanti, mentre la preparazione, l'attuazione e la valutazione del progetto sono effettuate su base volontaria; in questo caso è necessario fornire informazioni dettagliate;
  • progetti che hanno già ricevuto un premio da un'istituzione europea. Sono compresi i tre vincitori delle precedenti edizioni del Concorso del Premio europeo Carlo Magno della gioventù;
  • progetti presentati manualmente o per posta, con candidature incomplete o candidature inviate in più parti.

Articolo 5: Criteri di valutazione

I progetti saranno valutati sulla base dei criteri seguenti:

  • i progetti devono soddisfare gli obiettivi del concorso: promuovere la comprensione europea e internazionale; favorire lo sviluppo di un sentimento comune dell'identità europea e offrire esempi pratici di europei che vivono insieme come una sola comunità;
  • la priorità è attribuita a progetti creati congiuntamente da giovani che rappresentano vari Stati membri;
  • un'attenzione particolare sarà accordata a progetti realizzati su base volontaria.

Articolo 6: Procedura di selezione

Il vincitore del premio europeo Carlo Magno della gioventù viene selezionato secondo una procedura in due fasi.

Prima fase: le giurie nazionali, composte da almeno due deputati al Parlamento europeo e da un rappresentante di un'organizzazione giovanile, selezionano un vincitore nazionale in ciascuno dei 28 Stati membri entro il 11 marzo 2016.

Seconda fase: la giuria europea, composta da tre deputati e dal Presidente del Parlamento europeo nonché da quattro rappresentanti della Fondazione del Premio Internazionale Carlo Magno di Aquisgrana, sceglierà il vincitore tra i 28 progetti presentati dalle giurie nazionali entro il 7 aprile 2016.

La decisione della giuria europea è definitiva. La giuria si riserva il diritto di respingere le candidature che non soddisfano i requisiti del concorso.

Articolo 7: Premio

Il premio per il migliore progetto ammonta a 5 000 euro; quello per il secondo classificato, a 3 000 euro; quello per il terzo classificato, a 2 000 euro.

I rappresentanti dei 28 progetti nazionali prescelti sono invitati alla cerimonia di premiazione che si terrà ad Aquisgrana, in Germania, il 3 maggio 2016.

I premi per i tre migliori progetti saranno consegnati dal Presidente del Parlamento europeo e dal rappresentante della Fondazione del Premio internazionale Carlo Magno di Aquisgrana.

Come parte del premio, i vincitori saranno invitati a visitare il Parlamento europeo (a Bruxelles o a Strasburgo).

Articolo 8: Diritto d'autore

Il Parlamento europeo e la Fondazione del Premio internazionale Carlo Magno di Aquisgrana si riservano il diritto di riprodurre il materiale a fini di presentazione, comunicazione mediatica nonché a scopi promozionali.

Articolo 9: Responsabilità

Gli organizzatori non possono essere ritenuti responsabili dell'annullamento, del rinvio o della modifica del concorso per circostanze impreviste. Si raccomanda vivamente di non attendere l'ultimo minuto per presentare la domanda. Possono subentrare rallentamenti di Internet, problemi di server o altre questioni che esulano dal controllo degli organizzatori e che possono causare la mancata presentazione della domanda entro il termine.

Articolo 10: Accettazione del regolamento

La partecipazione al concorso implica la piena accettazione del succitato regolamento.